« Blog

Urban Knitting: fili colorati per tessere legami

Urban knitting : progetto by Gerda Pini di integrazione sociale alla Fabbrica del Cioccolato Cima Norma

Urban Knitting è una cosiddetta arte di strada, che impiega esposizioni colorate di filati lavorati a maglia o uncinetto, per ricoprire arredo urbano, oggetti o alberi.

Il progetto presso gli ex stabili Cima Norma che avrà inizio nel mese di settembre 2017 si collega con quello già fatto in primavera a Lugano Cassarate, per il centro di socializzazione il Tragitto. In quell’occasione sono stati rivestiti, in un lavoro collettivo, gli alberi del parco giochi, il che ha permesso di costruire relazioni umane e sviluppare momenti di vera e propria integrazione sociale per donne provenienti da vari paesi e altre culture.

Lo scopo dell’intervento artistico sul viale alberato della Cima Norma è quello dell’integrazione fra la popolazione della Valle, i vari gruppi sociali e la fabbrica del cioccolato. Il progetto partecipativo si compone di un lavoro collettivo con l’idea di trovarsi in compagnia a fare maglia o uncinetto. Ben in linea con il tema curatoriale “foreignness”, in quanto capita a tutti, nelle più svariate situazioni, sentirsi inappropriato, fuori contesto.  Sentirsi parte di un tutto, di un medesimo progetto, rassicura, allontana dalla solitudine e dall’isolamento tipico ormai della nostra società. Il gruppo sarà costruito su un insieme di punti di vista differenti, da cui guardare il mondo. Un occasione di crescita.

A questo proposito ci sarà una presentazione giovedì 17 agosto ore 20:00 alla Cima Norma.

L’invito è esteso a tutti, a chi ha voglia di concedersi un momento di condivisione, al piacere di stare insieme e socializzare, a chi si può sentire emarginato dal contesto sociale ed economico, non inserito nei processi integrativi della società e desidera partecipare al progetto. Non è assolutamente necessario essere “esperti” in lavoro di maglio o uncinetto. Potrebbe anche essere un occasione per impararlo.